ALEO SALVATORE

Professore Ordinario 
Settore scientifico disciplinare di riferimento DIRITTO PENALE (IUS/17)
Ateneo Univ. di CATANIA 
Struttura di afferenza Dipartimento di SCIENZE POLITICHE E SOCIALI 

Curriculum

Curriculum Salvatore Aleo, nato a Catania il 3 luglio 1953, e-mail saleo@unict.it, tel.
095 7347206, è professore ordinario di diritto penale (IUS/17) nell’Università di Catania, dove afferisce al Dipartimento di Scienze politiche e sociali e insegna diritto penale e criminologia nei corsi di laurea di Scienze dell’amministrazione e nei corsi di laurea specialistica di Scienze delle pubbliche amministrazioni e di Psicologia. Si è laureato con lode in Giurisprudenza nell’Università di Catania con una tesi su Theodor W.
Adorno.
Nell’Università di Catania è stato assistente ordinario di diritto penale presso la Facoltà di Giurisprudenza, professore associato e professore ordinario di diritto penale presso la Facoltà di Scienze politiche.
Ha insegnato diritto penale nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università della Calabria a Catanzaro dal 1985 al 1987 e criminologia nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Catania dal 2003 al 2010. Dal 2006 insegna scienza criminologica e organizzazioni criminali nel corso di alta formazione della Scuola di perfezionamento per le forze di polizia del Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell’interno, con sede a Roma.
In tale sede, fra l’altro, ha tenuto la prolusione dell’anno accademico 2006-07, dal titolo Diritto penale e complessità.
E da settembre 2011 è anche membro del Consiglio direttivo di tale Scuola di perfezionamento per le forze di polizia. Nell’Università di Catania è presidente del corso di laurea in Scienze dell’amministrazione. È coordinatore del master di II livello dell’Università di Catania in “Criminologia” che quest’anno viene tenuto a Caltanissetta in convenzione con il Consorzio universitario nisseno. È componente del comitato direttivo della Rassegna penitenziaria e criminologica, dal 2002, del comitato scientifico de L’indice penale, dal 2012, della Rivista trimestrale della Scuola di perfezionamento per le forze di polizia, dal 2006, del comitato scientifico della Rivista italiana di comunicazione pubblica, dal 2001, e del comitato scientifico del Centro siciliano di studi sulla giustizia (Palermo), dal 2007. È condirettore (con S.
Di Nuovo) della collana di criminologia e psicologia giuridica “Diritto e società” dell’editore Bonanno di Acireale-Roma. È socio della Società Italiana per la Ricerca nel Diritto comparato (SIRD). Negli anni accademici 2009-10, 2010-11 e 2011-12 ha fatto parte del comitato scientifico del corso multidisciplinare di Educazione allo sviluppo e ai diritti curato dall’UNICEF e dall’Università di Catania. È stato componente del comitato scientifico dell’Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali (ISISC – Siracusa) dal 2001 al 2006 e dell’Osservatorio Permanente sulla Criminalità Organizzata (OPCO – Siracusa) dal 2002 al 2008. Nell’anno accademico 2009-2010 è stato coordinatore del master di II livello dell’Università di Catania in “Criminologia”. Nell’anno accademico 2009-2010 ha tenuto un insegnamento sulla responsabilità del medico per gli studenti di medicina della Scuola superiore dell’Università di Catania, Dal 2009 al 2011 è stato Presidente del Centro interdipartimentale dei servizi di biblioteca della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Catania. Dal 2003 al 2009 è stato direttore del Dipartimento di Studi Politici dell’Università di Catania e condirettore (con G.
Barone) dei Quaderni del Dipartimento di Studi Politici. Dal 2005 al 2010 è stato coordinatore del dottorato di ricerca in “Tutela dei diritti umani” dell’Università di Catania. Nel 2007-2008 è stato coordinatore del master di II livello dell’Università di Catania in “Scienze criminologiche e penitenziarie”, realizzato d’intesa e in collaborazione con l’Ufficio del garante dei diritti dei detenuti della Regione Siciliana. Nel 2008 ha curato la progettazione e la realizzazione di un programma di formazione per le forze di polizia della Sicilia, fra l’Università di Catania e le Questure siciliane, sulla cultura della legalità e la lotta al racket e all’usura. Nel 2005-2006 ha coordinato per conto dell’Università di Catania il primo corso di formazione per i vincitori del concorso di commissario della Polizia penitenziaria, master di II livello in “Scienze penitenziarie e della sicurezza”, tenuto a Catania in convenzione fra il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e l’Università di Catania. Nel 2005-2006 ha contribuito come componente del comitato scientifico alla elaborazione e realizzazione del progetto di formazione “Approccio e interrelazione” curato dal FORMIT per conto del Ministero dell’interno. Nel 2002-2003 ha fatto parte della Commissione per la riforma del codice penale nominata dal Ministro della giustizia Castelli e presieduta dal dott.
Nordio. Dal 2000 al 2006 è stato delegato del Rettore dell’Ateneo catanese per i rapporti con le istituzioni del bacino territoriale di Enna e Caltanissetta. Dal 1998 al 2003 ha coordinato l’attivazione ed è stato presidente del corso di laurea in Relazioni pubbliche e poi in Comunicazione e relazioni pubbliche della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Catania con sede decentrata a Caltanissetta. Negli anni accademici 2010-11 e 2011-12 è stato coordinatore dei corsi e delle attività di tutorato tenute a Caltanissetta dalla Facoltà di Scienze Politiche e dal Dipartimento di analisi dei processi politici sociali e istituzionali dell’Università di Catania. Ha fatto parte nel 1993-94 della commissione ministeriale del concorso per uditore giudiziario e tre volte (1989-90, 1999-2000 e 2011-12) della commissione di esami per avvocato del distretto della Corte d’Appello di Catania. Negli anni 2010, 2011 e 2012 ha tenuto incontri di studio sulla responsabilità in ambito sanitario con il direttivo nazionale della FESMED (Federazione Sindacale Medici Dirigenti). Ha studiato soprattutto la teoria della responsabilità, la criminalità organizzata e la teoria delle organizzazioni criminali, i problemi di definizione e argomentazione della responsabilità, i limiti della causalità e i contributi dell’analisi funzionalistica nella problematica della complessità e quindi delle dinamiche collettive e delle forme organizzate, i profili e i problemi delle responsabilità connessi con l’esercizio delle attività sanitarie, la crisi delle nozioni di responsabilità e i rapporti fra imputabilità, responsabilità penale e pericolosità sociale. È stato coordinatore sia di diverse ricerche che di numerosi altri corsi di formazione e specializzazione e ha tenuto svariate relazioni in convegni nazionali e internazionali e corsi di lezioni in master e attività di formazione. Ha partecipato come relatore a vari convegni in Italia e all’estero. Attività di ricerca in corso Sta curando la pubblicazione di un grosso trattato fortemente interdisciplinare su “Le responsabilità in ambito sanitario” per i tipi della CEDAM.
Continua la propria attività di ricerca in materia di criminalità organizzata, sotto il profilo specifico del diritto penale nella globalizzazione, per cui ha in corso la realizzazione di un volume collettaneo.